Archivi del giorno: 23 novembre 2014

Buon voto a chi esercita (e che siano in tanti) e (scontato) l’UE da l’OK alla legge di stabilità

Buon voto regionale a tutti i votanti e che il diritto venga esercitato.

In particolare in Emilia-Romagna, dove gli scandali che hanno colpito la Regione hanno avuto indubbiamente ripercussioni negative sull’immagine dei Democratici e sulla passionale foga politica degli emiliano-romagnoli, questa tornata è di importanza rilevante per il PD e per testarne la tenuta, ma è altrettanto fondamentale, uno spartiacque, per la Lega, o meglio per Salvini che dovrà rendersi conto se poter aspirare ad essere il terzo partito con mire a livello nazionale.
L’astensione, prevista alta, andrà tenuta d’occhio in quanto una vittoria al 40% con il 50% degli aventi diritto alle urne è molto differente rispetto ad una con affluenza al 70%-80%.

L’UE poi ha dato un primo via libera alla legge di stabilità italiana, programmandone una nuova revisione a Marzo (assieme a Francia e Belgio). Pur essendo un ottimo risultato da riconoscere alla coppia Renzi-Padoan, è stata una promozione scontata: la situazione di Juncker, gli allarmi di BCE, Draghi, FMI, Fed ed USA non potevano portare ad una bocciatura con conseguente aumento del rischio Paese dei bocciati e nel complesso del Rischio Europa. La promozione non è però incondizionata perché per rientrare a marzo nei parametri sono necessari grandissimi sforzi in particolare sul fronte del taglio spesa, abbattimento del debito e prosecuzione riforme perché, monitorando le tensioni sociali, non sarà possibile agire nuovamente sul fisco a meno di acuire un disagio ed un malcontento già pericolosamente alti che spesso sfociano violentemente nella più ancestrale e bestiale paura del diverso.

23/11/2014
Valentino Angeletti
LinkedIn, Facebook: Valentino Angeletti
Twitter: @Angeletti_Vale